Diciamo che negli anni ’80 e ’90 è definitivamente esploso il boom dei videogiochi da fare in casa, grazie non solo ai nuovi PC fissi con cui si poteva giocare tranquillamente, ma anche grazie alle console che sono arrivate sul mercato abbordabili a chiunque. Quindi le aziende si sono date da fare per creare dei nuovi ed esemplari modelli di gamepad che potessero essere sempre più funzionali e adattabili ai diversi videogiochi che arrivavano mano mano. C’è stata un’aspra battaglia per inventare la piattaforma che fosse più accattivante e comoda in assoluto, e di sicuro i gamepad usciti sul mercato sono stati davvero tanti, alcuni anche piuttosto particolari con forme e struttura fuori dal comune davvero, come ad esempio il Turbo Pad di NEC. In questo caso bisogna dire che la console ebbe poco successo, ma il controller era davvero ben progettato, rispecchiava in pieno lo stile di quello del NES e aveva anche un numero di pulsanti sufficienti, disposti in maniera intelligente di modo da permettere un uso veloce e reattivo.

Un altro controller davvero particolare, forse il più particolare per quanto riguarda la quinta generazione è quello della console Apple Pippin uscita nel 1996. In questo caso gli esemplari che sono stati effettivamente venduti sono stati veramente pochi, ma il gamepad che era a forma di corna ha creato non poche discussioni. In gergo tecnico veniva chiamato Apple Jack ed aveva quattro pulsanti di azione sulla parte destra, inoltre aveva un D-Pad circolare sulla sinistra. Diciamo che è stato il primo caso nella storia ad avere una croce direzionale a forma rotonda, che peraltro non ha avuto effettivamente nella pratica una buona riuscita. Era munito anche di altri tre pulsanti di azione sulla parte posteriore, e aveva una sfera rotante o trackball nella zona centrale del corpo.

Anche la Atari che è diventata famosa per il videogioco Atari 7800, nel 1993 ha fatto parlare di sé portando in commercio un rivoluzionario gamepad dotato di 12 pulsanti. C’erano quindi due pulsanti di direzione, tre pulsanti di azione ed altri ancora; addirittura in una versione successiva verranno aggiunti altri pulsanti fino a raggiungere il totale di 22.

Se volete scoprire altre curiosità sui vari modelli di gamepad vi consiglio di visitare il sito https://sceltagamepad.it/